20. lug, 2018

Groviglio quotidiano, basterebbero pochi accorgimenti per cambiare le nostre vite.

Mai come oggi abbiamo conoscenza e risorse per modificare in meglio le nostre vite. E' una storica occasione!! Se mettiamo una logica dell'utilità collettiva a posto di quella del profitto, con pochi accorgimenti possiamo cambiare la nostra vita e quella del nostro pianeta. Per essere comprensibili definiremo non ammissibile quello che produce profitto e danno alla collettività. Non è ammissibile: lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo, produrre armi, vendere medicinali, commercializzare prodotti futili o inutili, commercializzare prodotti dannosi per la salute, lucrare sulle derrate alimentari, lucrare sui beni di prima necessità. Presto con l'incremento della robotica non sarà ammissibile far compiere lavori alienanti agli umani. E' ammissibile invece, solo quello che occorre per far vivere il più elevato numero di uomini alle migliori condizioni di vita possibili. Oggi come non mai, abbiamo risorse conoscenza e capacità per garantire abbondanza, sostenibilità ambientale e libertà per tutti gli esseri umani, eppure non possiamo attuare le soluzioni che ci permetterebbero di raggiungere questi nobili obiettivi, perché ci ostiniamo a rimanere ancorati all'idea di dover necessariamente inseguire il profitto. Per cui, il  coltivare i giochi di pochi uomini assetati di potere, da cui deriva il fine dell'accumulazione di ricchezze, genera le dinamiche più indecenti e dannose, sia per la qualità del vivere degli umani sia per la salute del nostro pianeta.