18. lug, 2017

Cos'è vivere? Globalizzazione certo, ma l'uomo è sempre lo stesso.

Ricordiamo di J.J.Rousseau: <vivere è il mestiere che voglio insegnargli>

Ricordiamo di L. Aragon: <il tempo di imparare a vivere, ed è già troppo tardi>

Potremmo citare tanti altri e devo dire che J.J.Rousseau ha un po’ ecceduto, semmai potremmo dire: possiamo aiutare a imparare a vivere. A vivere si impara attraverso le proprie esperienze con l’aiuto prima dei genitori, poi degli educatori e anche attraverso libri, poesia incontri tra individui. Vivere è quando un individuo è alle prese con i suoi problemi, vivere è essere cittadino, vivere è appartenere al genere umano. Leggere, scrivere, far di conto sono necessari alla vita. La letteratura, la storia, la matematica, le scienze contribuiscono all’inserimento nella vita sociale. La letteratura sviluppa sensibilità e conoscenza, la filosofia stimola la riflessione e gli insegnamenti specialistici indispensabili alla vita professionale. Vivere è un’avventura.  Ogni essere umano, fin dall’infanzia, fin dalla scuola, nell’adolescenza, nei momenti delle scelte di vita, incontra il rischio di errori ed illusioni. Siamo continuamente minacciati di cadere in errore, siamo condannati ad interpretare e decidere e abbiamo bisogno di avere strumenti di conoscenza, di avere metodi che rendano sicure le nostre interpretazioni e le nostre idee.