10. nov, 2016

Libertà senza vincoli e il consenso politico nato dalla «rappresentatività» dell’uomo Berlusconi.

La funzione simbolica del padre è quella di introdurre un limite non per fustigare il desiderio, come accadeva con la figura del padre/padrone, non per reprimere il desiderio ma alimentarlo con il senso del limite. Il desiderio di nutre di limiti. Non si può praticare uno sport senza aver definito il campo con strisce bianche. Non si può giocare senza limiti, e oggi il problema è che il godimento è senza limiti, perché la figura paterna è inesistente ed essendo tale, il godimento degli umani non poggia più sul limite della legge simbolica, ma è smarrito, diffuso, confuso, senza vincoli, senza responsabilità, senza confini. Un mondo il nostro senza confini certi. Nella politica, Silvio Berlusconi impersona l’uomo di oggi, impersona il godimento senza limiti. Il problema, che come il Silvio nazionale, anche il cocainomane non ha limiti, passa tutta la giornata a procurarsi e consumare cocaina. Il problema dei problemi è che anche nei luoghi della legge (dell’uguaglianza) di pratica il godimento senza limiti, proprio nel luogo istituzionale che dovrebbe porre il limite. Se a De Gasperi o a Berlinguer avessimo chiesto come sarebbe possibile una pace sociale duratura, essi avrebbero risposto pur da culture opposte con la stessa etica: <qualcuno deve rinunciare, limitare il bene privato per favorire quello pubblico>. Oggi siamo in una situazione capovolta, i luoghi della legge sono i luoghi della manifestazione e affermazione del potere privato o dell’interesse personale. Sempre tornando al caso Berlusconi, non è vero che tutto il consenso scaturiva dalla manipolazione dell’informazione, la vera questione è proprio il consenso verso questo padre totemico che gode di tutte le donne, bionico, che è angosciato dall’idea di morire, e che farebbe qualsiasi cosa pur di render il suo corpo longevo o eterno rifiutando la scansione del tempo che passa. Non era perché i mezzi di comunicazione dicevano il falso, ma c’era un consenso diffusissimo madornale su cui le sinistre non hanno potuto far altro che disgregarsi. Sono le masse che vogliono essere così <senza limiti> come il Berlusconi.