2. lug, 2018

Groviglio quotidiano, i professionisti dell'innovazione.

Si impegnano in due azioni critiche. In primo luogo, la consultazione con i clienti per identificare le opportunità di progettazione all'interno della cultura contemporanea, riconoscendo e rispondendo ai cambiamenti nei confini tra tecnologia, politica e coscienza sociale, con l'intenzione di aiutare business e marchi a prosperare in un mondo in rapida evoluzione. E in secondo luogo, un programma editoriale e un programma di eventi e mostre che genera informazioni su ciò che sta guidando e dando forma alle industrie creative. In altre parole: non lego l'asino dove trova cibo, ma metto un tipo di cibo in modo che l'asino vada li da solo. Tradotto: creo una comunicazione che renda innovativo qualcosa di inutile, se è inutile non innova nulla, ma lo faccio accettare da tutti come innovativo e necessario. Siamo nell'epoca che si produce per creare profitto, e non perché un prodotto serve, alimentando un gravissimo problema mondiale di vivibilità.