4. lug, 2017

La solitudine unica identità degli italiani di sinistra.

I compagni li riconoscevi dalla ricerca di tranquillità, andare a teatro a vedere uno spettacolo di sinistra gli significava appagamento del desiderio di consenso, di appartenenza, si riconoscevano nella compagnia, e questo li appagava e rendeva felici. Stare insieme portava con se la condizione privilegiata dell' elemento sociale accomunante. Oggi essi sono spaesati e c'è bisogno di una forte critica interna alla sinistra, che stimoli e faccia emergere le contraddizioni, essere contro i borghesi non basta più e fare i <comunisti proprietari> è piacevole ma non esiste più un'identità dell'essere comunista, si è persa. Quando qualcuno decise che fare un partito comunista nei paesi del Patto Atlantico era forse più comodo che farlo in Polonia con i cannoni russi puntati contro, tutti furono daccordo. Rinunciare alla proprietà privata? Blasfemo certamente, per cui ecco i comunisti italiani, proprietari di case, terreni, ville con piscina, auto sportive e case vacanza di lusso. Un bel movimento quello dei comunisti italiani, un sogno per tutti fare i compagni a piazza San Giovanni con le bandiere rosse sventolanti irresistibilmente, e tornare nelle proprie case con maggiordomo, servitù varia che stirava vestiti di Prada. Bellissimo. E oggi? Tutto è cambiato non esiste in Italia un'identità di sinistra, e chi governa nel nome della sinistra produce leggi di destra, approvate con i voti di deputati di destra, e ottengono consenso nel dire in tv cose chiaramente di destra. Occorre che presto gli italiani di sinistra riacquistino una loro identità, oppure per sopravvivere dovranno stare lontani dai teatri e teatrini della politica, dai miseri spettacoli tv, dai media sempre al soldo dei neoliberisti di destra, e dalla gente che, essendo spaesata ed incattivita, è anche aggressiva. A Roma tutti pronti a venire alle mani per un parcheggio libero di una città niente affatto libera e nel disordine. Si poteva creare un'identità europea di sinistra, ci avrebbe salvato dandoci speranza, ed è per questo che la politica ha messo l'Europa in liquidazione. E i sinistrorsi di oggi? Siamo come i tifosi del Milan ci mancano gli scudetti e ancora di più ci manca  Berlusconi e poter sparlare delle puttane di Arcore, ci manca tantissimo spettegolare davanti la tv, naturalmente, insieme a puttane vere nascoste dentro sante figure famigliari.