14. lug, 2016

La morale e le intemperanze dei monoteismi.

Due sono i difetti della morale di Cristo il primo, quello di pretendere dagli uomini cose impossibili e contro natura: l’obbligo di odiare se stessi, di amare il tuo nemico, di porgere l’altra guancia ecc., il secondo sembra fatto per mantenere una schiera di vagabondi e mendicanti quali erano i suoi apostoli e discepoli. Infatti la morale è piena di invettive contro ricchi e un vero manuale di come le città, i borghi, i villaggi, le case, debbano accogliere i suoi seguaci, per non parlare di maledizioni per coloro che non prestano accoglienza. L’intemperanza dei credenti, che nel nome del loro Dio, porta a comportamenti vessatori in chi li ospita. E’ di ieri un fatto sconcertante di una signora islamica che si tuffa vestita in una piscina pubblica incurante di ogni buona norma igienica, con il risultato che tutti gli altri avventori hanno abbandonato un luogo pubblico di divertimento per l’imposizione di qualcosa di inaccettabile in una società civile.