6. giu, 2016

Il cristiano moderno è migliorato grazie alle pressioni illuministe.

Spesso ci sentiamo dire che cristiano moderno è diverso. Migliore dei perseguitatori del politeismo, migliore dei complici degli inquisitori.

Certo che il cristiano moderno è diventato più tollerante, ma questo non è avvenuto per un processo di crescita interno alla religione. Questo ammorbidimento è dovuto a generazioni di liberi pensatori, che dal Rinascimento a oggi hanno provocato, nel popolo dei fedeli, un senso di sana vergogna dei loro tradizionali pregiudizi. Messa difronte a verità scientifiche la fede del credente vacilla spesso. Il cristiano moderno si disseta della dolcezza e della ragionevolezza con cui Papa Francesco cerca di mascherare una propaganda esagerata sui media sudditi vaticani, ignorando che questa ragionevolezza e attenzione verso l’uomo è frutto dell’insegnamento di uomini illuminati che il Cristianesimo ha sempre perseguitato.