1. giu, 2016

L’iniquità come forma di condanna e la psicologia del linciaggio.

L’iniquità è quello che l’opinione pubblica condanna; è ciò che è riprovevole. Fissato in tal modo questo ragionamento, ecco che si crea un vero sistema di etica intorno alla rettitudine. Più l’opinione pubblica è compatta e più è vessatoria verso il diverso. Per conseguenza questa gente “retta” per antonomasia, più persegue il diverso e più si rafforza. Da qui la psicologia del linciaggio. Da questo, l’essenza del concetto di rettitudine è di dare esca al sadismo, mascherando la crudeltà sotto la veste della giustizia. Ecco il legame fraterno delle religioni con le tirannidi fino ai nostri giorni. Potremmo dire “legame di nutrizione ed espansione reciproca”.