3. gen, 2019

Le ragioni impellenti della decrescita.

Chiunque per quanto distratto, non può ignorare che siamo in piena crisi ecologica. L'industrializzazione ha prodotto aria, acqua e suolo inquinati, foreste decimate, e produce abbastanza gas a effetto serra sufficiente per alterare il clima, sciogliere ghiacciai, innalzare il livello del mare, il tutto con conseguenze incontrollabili. La popolazione mondiale consuma come se avessimo un pianeta e mezzo, sei miliardi di individui superattivi e superconsumatori in lotta per accaparrarsi più risorse possibili come se potessimo disporre di riserve pari a 6 altri pianeti come la terra. Crisi ecologica quindi, ma anche un'ulteriore crisi sociale. Nonostante l'estremizzata iedeologia della crescita, ecco sottonutrizione e insicurezza alimentare che mettono in pericolo la salute di milioni di persone nel Terzo mondo e anche nei paesi industrializzati e del Nord. Allo stesso tempo, nel Nord America, le malattie legate al modo di vita americano, hanno prodotto grossi problemi anche nel Quebec, tipo asma, allergie, obesità, cancro, problemi di salute mentale, quest'ultimi dovuti o al troppo lavoro o per esclusione da esso. Sono tantissimi, troppi, senza un reddito. Quindi ancora crisi e ovunque crisi, dobbiamo puntare la nostra attenzione sul reale fallimento del sistema capitalistico. Esso ci ha addestrato al vortice del produttivismo e del consumismo, non abbiamo tempo per renderci conto che la nostra libertà è limitata alle scelte di prodotti e all'identificazione degli stessi con marchi ossessivamente presenti. Lo stress e la percezione di vuoto assoluto causano depressione, ansia e suicidi. La necessità di crescita individuale necessaria per vivere è messa al bando da comportamenti pilotati e massificazione dell'informazione e della cultura. Anche il tempo libero è organizzato in maniera opprimente e spiazzante il gusto individuale. Continuamente occupati, inquieti, intrattenuti, non abbiamo più l'opportunità di pensare, e viviamo consumando beni, servizi e anche le nostre relazioni. I legami umani si svolgono in un sistema, in cui eccoci a cercare solo il profitto a scapito di ogni solidarietà. Collegati ai media che forniscono un'illusione di presenza, siamo impotenti a cambiare e in difficoltà di relazionarci con i nostri simili. Continua...