11. ago, 2018

La politica nel <<do ut des>> con i gruppi industriali.

La domanda attualissima è: cos'è più importante, tutelare la salute delle persone o i profitti delle aziende farmaceutiche e i dividendi dei loro soci? E' evidente che le aziende devono rifarsi delle loro spese affinché la ricerca dei nuovi farmaci non si fermi, ma non fino al punto di far diventare la tutela dei guadagni delle imprese la preoccupazione numero uno di ogni governo. Un esempio è davvero eclatante. Trump si è completamente allineato agli interessi delle imprese e chiaramente contro la gente, soprattutto dei paesi più poveri e più facili da ricattare (avendo un forte potere anche fuori dagli USA). Quello statunitense è l’unico governo al mondo a essersi opposto, durante l’ultima assemblea generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, a una risoluzione per promuovere il latte materno. Politica, quindi, a braccetto con la Abbott a discapito dei consumatori. Trump contro la risoluzione OMS che intendeva promuovere il latte materno e vietare pressioni indebite di Abbott che alimentano il consumo di latte artificiale o di sostituti in polvere da diluire nell'acqua. Se le donne tornano ad allattare i bimbetti guadagnano in salute ma la Abbott perde clienti. Ma la Abbott si attende che il finanziamento di Trump per diventare presidente dia i giusti risultati. Con l'intervento di Trump le famiglie meno informate, sia in USA che nei paesi a forte  influenza statunitense, perdono denaro e salute, mentre le aziende si riempiono le tasche. Non solo, molti medici e infermieri lasciano che i rappresentanti di questa industria alimentare promuovano i loro prodotti nei centri sanitari. In cambio di questa pubblicità abusiva e dannosa, l'industria offre al personale sanitario vacanze in paradisi turistici. In Italia oggi assistiamo a una forte spinta verso armamenti casalinghi o personali o di guerre simulate, che sia l'industria bellica che abbia finanziato i politici ora la governo? Lo capiremo presto, per adesso, aver aumentato a dismisura le già tante paure degli italiani ha cambiato profondamente la politica e i nomi della nostra politica. I reati non sono aumentati significativamente, ma tutti hanno più paura, tutti vogliuono armarsi e tutti vogliono possedere armi per difendersi dallo straniero invasore.