23. nov, 2016

I giovani e l'incomprensibile linguaggio della politica.

Il grande appetito di democrazia e partecipazione dei giovani.
In Francia ed in Italia, la democrazia diretta è inesistente. Lascia il posto alla democrazia rappresentativa. Vi sono persone che si sentono impotenti, evocano una mancanza di dinamismo e desidererebbero votare direttamente le leggi, partecipare alle decisioni sia locali che nazionali. L'assenza inoltre, delle iniziative popolari rendono incomprensibile la politica ai giovani. Tuttavia, è facile criticare quando si ha sempre avuto a disposizione una democrazia, in cui libertà e scelta sono valori fondamentali, ma quando nasce un nuovo partito che intende crescere dal basso, con strumenti di partecipazione popolare ecco che il sistema di aggregazione deve consentire un partecipare agevole e frequente, una facile comunicazione tra centro dirigente di un partito e periferia dei sostenitori riporterebbe la politica a quel linguaggio serio e leale che attirerebbe l'attenzione dei giovani e degli onesti.