21. mag, 2018

Groviglio quotidiano, i distruttori della terra si organizzano la fuga.

Quando un re viene osannato da un suo simile, vuol dire che le volpi si eleggono a turno "volpe delle volpi". Così è accaduto in occasione del premio europeo assegnato a Jeff Bezos, re di Amazon. A tessere le lodi del re volpe è stata la volpe di FCA, erede degli Agnelli, John Elkann, che ha pronunciato una vera "laudazio" in perfetta sacralità del rito di assegnazione del Premio Axel Springer. Quali sono i meriti di Bezos, decantati da Elkann? Aver salvato il quotidiano Washington Post, l'aver pensato e creato un negozio di libri che poi è diventato la più imponente piattaforma di acquisti online, e dulcis in fundo, come alcune scelte di questo grande uomo abbiano portato al cambiamento di abitudini di milioni di uomini. La volpe Elkann non può fare a meno di elogiare soprattutto l'idea più originale di Bezos, la Blue Origin, una società che sta intensamente lavorando per rendere lo spazio interplanetario più accessibile a tutti noi. (Tutti noi sta per noi miliardari naturalmente). Non tutti noi uomini comuni mortali. Infatti i grandi neoliberisti che chiudono aziende, che lottano per pagare i lavoranti meno possibile, ecc., non solo producono schiavitù moderna, ma dopo aver costruito piccoli paradisi sulla terra, oggi pensano di abbandonarla, sta diventando pericolosa a causa delle "scorie" prodotte dai loro affarismi. Prima, per evitare smog e veleni, compravano isole, atolli, dimore/fortezze in vari siti non toccati dagli inconvenienti ecologici. Oggi spaventati dall'accelerazione di invivibilità sulla terra, pensano che potrebbe rendersi necessario abbandonarla per salvare la pelle. Ecco il grandioso merito di Bezos, aver pensato per primo che una piattaforma orbitale per soli ricchi è necessaria e potrebbe servire presto. Loro, gli avvelenatori del nostro pianeta, produttori di armi di distruzione di massa, di plastiche di ogni genere, di fumi velenosi, con i ricavi di queste amene attività si apprestano a costruirsi la loro area di salvezza. Coloro che potranno permetterselo troveranno un rifugio probabilmente anche piacevole, mentre sulla terra ci saranno miliardi di uomini che lotteranno contro pandemie e disastri metereologici.