9. apr, 2018

Groviglio quotidiano, la relazione pura.

La "relazione pura" rappresenta la più tipica condizione di coppia del vivere moderno. Essa è tanto forte e resistente, quanto più ognuno dei componenti ne trae soddisfazione. Non è paragonabile ad altre unioni, tantomeno al matrimonio di un tempo, la cui durabilità sembrava scontata, salvo cause di forza estrema. Una delle caratteristiche della relazione pura è che può essere troncata a piacimento e in qualsiasi momento, da ciascuno dei due partner. Perché una relazione abbia chance di durata, è necessario un grande impegno, ma chiunque si impegna molto rischia tanta sofferenza e assai presto. L''impegno non ha reciprocità certa, non ha cultura della durata. <<Finché morte non ci separi>>, <<Nella buona e cattiva sorte>>, <<In ricchezza e in povertà>>, sembrano "caricature" secolari, ma anche delle trappole facili da evitare. Sembra inevitabile pensare che, se il tuo partner può lasciarti quando vuole e senza il tuo consenso, investire i propri sentimenti nella relazione è un passo azzardato. Sarebbe saggio e salvifico rispolverare la "moderazione" che consentiva ai Greci antichi di affrontare i rischi dell'incertezza, ma anche che, quando si realizza che un partner investe i suoi sentimenti che lo rendono dipendente dall'altro, non importa se è sconsiderato o il perché questo avviene, importa invece che l'altro metta in grande spolvero una responsabilità morale.