29. giu, 2016

La <tassa di stima> e la dignità minima.

Ad una certa età è difficile tornare al paese natio, o meglio è difficile tornarci per restare. I tuoi compaesani sono al passo con i tempi, tu sei rimasto indietro nella grande città. Sogni la vita semplice, un epicureismo leggero, amicizie non troppo coinvolgenti, ami leggere, hai capito che altrove, la tassa di stima è altissima e vivere con dignità molto faticoso. Li invece credono ancora nel darsi da fare, che la felicità risieda altrove. Sono fieri di internet, del centro commerciale e si vantano degli squilli frequenti del loro cellulare. Tutti hanno il satellitare, il <gps>, i canali digitali, la pagina web, le foto del compleanno su facebook e gli <inseguitori> di twitter. Non li puoi sopportare!!