Bolg: Logicpharm

26. ott, 2018

Farmacia e palestra insieme è un progetto che sembra funzionare ed è molto apprezzato ad Avezzano (AQ). La Farmacia Stornelli, che aveva già creato FarmaSpa e Centro medico Stornelli, ha riconfermato l’adesione al progetto “Circuito di vantaggi Metrò”, tramite il quale gli iscritti alla palestra possono continuare ad occuparsi della loro salute e del loro benessere anche dopo l’allenamento; agli abbonati viene infatti offerto uno sconto del 15% sugli acquisti di prodotti parafarmaceutici e 10% di sconto sui trattamenti proposti dalla FarmaSpa. Un continuo aggiornamento delle proposte attive in Farmacia e la possibilità di usufruire di consulenze e visite personalizzate messe a disposizione dal Centro Medico Stornelli. Tutto nell'idea guida del Dott. Stornelli dove, la Farmacia oggigiorno non è più solo il luogo dove avviene la dispensazione dei farmaci, ma rappresenta, per il cittadino, il punto di riferimento principale dove l’offerta di servizi e prestazioni diagnostiche trasformano la farmacia stessa in un centro capace di dispensare salute e benessere psicofisico.

22. ott, 2018

PHARMACY CLINIC, linee guida

1)     Legame con il territorio (in fase di definizione)

Un modello legato al territorio, alla caratteristica principale della gente del Triveneto, del suolo del Triveneto, della città simbolo (Venezia).

2)     Esaltazione della professionalità e del ruolo del farmacista (professionista della salute) (in fase di definizione).

3)    accoglienza sensibile puntuale e non ostentata.

4)    visibilità servizi appropriata.

5)      Servizi sanitari estesi a ogni cambiamento di tecniche e strumenti biomedicali e sistemi di trattamento dati certificati sulla tracciabilità del paziente, anamnesi complete estensibili alla tessera sanitaria.

6)      Seguire mutamenti tecnologici di comunicazione informazione e gestione dei dati di utilità pubblica, connettersi al sistema come parte determinante di esso.

in dettaglio:

  • Nome del farmacista sull’insegna
  • Bacheca esterna
  • Foto e attestato di laurea, corsi e specializzazioni ed elenco di tutti i servizi.
  • Foto nello spazio accoglienza o di benvenuto. (o su eliminacode interattivo)
  • Cordiale orientamento del cliente con o senza ricetta, con o senza richiesta specifica.
  • Cartellino con foto ben in vista sul camice.
  • Vetrine a tema.
  • Esposizione ordinata su strutture personalizzate al prodotto, promozioni non invasive.
  • Cassettiere dinamiche per le farmacie sotto i 150 mq.
  • Robot dove lo spazio lo consente.
  • Scaffali con variabilità facile di spazi, reparti, colori e category.
  • Ripiano in vetro o lamiera bianca.
  • Un prodotto e dietro scorta, max due prodotti a ripiano, con informazioni su cartellino digitale che consente di variare prezzi nelle ore di apertura di maggior costo dei dipendenti.
  • Postazione di colloquio medico seduta e riservata.
  • Postazioni banco e discese robot in aree dislocate in più punti strategici.
  • Punto attesa con 2-3 posti seduti.

 

La farmacia clinica come presidio della salute pubblica vicino alla gente che unisce alla conoscenza territoriale quella dei comportamenti della gente in una specie di scienza dell’antropologia del luogo la distinzione netta dalla logica del supermarket in cui l’obiettivo vendite non potrà mai essere subalterno alla deontologia della vendita di necessità.

Evidenziare comportamenti che fanno sentire il cliente a suo agio, evitare il cross selling che è velenoso per il 90% dei clienti se fatto senza attitudine e senza bon ton.

La farmacia come centro di soccorso, osservatorio e tutela della salute vicino alla gente e laboratorio attivo del futuro della salute. Documentazione di elementi fondanti statistiche al fine di prevenire mutazioni sanitarie e nuove minacce della salute di tutti.

19. ott, 2018

Il farmacista clinico ha come scopo principale quello di promuovere e porre al centro della propria attività la salute e il benessere del paziente, che diviene punto focale della sua pratica professionale. In stretta collaborazione con la classe medica, il farmacista clinico è in grado di perseguire questo obiettivo in qualsiasi setting sanitario: all’interno di un ambiente ospedaliero come nell’ambito della farmacia di comunità.

Possiede infatti una preparazione specifica per favorire l’adesione alla terapia, promuovere attività di riconciliazione delle terapie (MUR) (revisione dell’uso delle terapie), progetti di farmacovigilanza attiva, studi epidemiologici, programmi di informazione ed educazione sanitaria, campagne di prevenzione e screening.

È anche in grado di effettuare un corretto inquadramento clinico differenziale dei disturbi minori mediante algoritmi diagnostici standardizzati e di consigliare la razionale terapia attraverso farmaci di prima linea e stili di vita salutari.

19. ott, 2018

La Farmacia clinica è una realtà ormai consolidata in diversi Paesi europei e oltreoceano. La rivoluzione rispetto l’approccio classico è lo slittamento dell’attenzione del farmacista dal singolo medicamento alla salute del paziente. La visione del farmacista clinico non è più quindi farmacocentrica ma ha come epicentro il benessere del paziente o, più in generale, la popolazione in trattamento con farmaci.

È  una disciplina che viene svolta negli ospedali, nelle farmacie di comunità e territoriali e in qualunque ambito in cui sono studiati, prescritti, dispensati e consigliati farmaci e dispositivi medici. I farmacisti clinici infatti trattano i pazienti in qualsiasi ambito sanitario, in quanto posseggono – oltre alle consolidate conoscenze di base legate soprattutto al meccanismo d’azione e alla formulazione dei farmaci – nuove competenze in materia clinica e biomedica.

Nei contesti sanitari in cui è applicata, la farmacia clinica permette di ottimizzare la terapia medica del paziente e promuovere salute, benessere e prevenzione delle malattie. Contribuisce inoltre alla generazione di nuove conoscenze in grado di migliorare la salute e la qualità di vita.

19. ott, 2018

Quindi selezionando per ordine di grandezza una farmacia si dovrebbe procedere con scelte razionali di ogni aspetto estetico, tecnico, e comunicativo che possa dare quel senso di grande professionalità e sicurezza che i consumatori si attendono. Occorre dove possibile creare anche un legame di immagine con il territorio di pertinenza della farmacia è gradevole e può diventare un’attrazione costante.

  • Comunicazione e automazione:
  • la croce
  • l’insegna con nome dottore e eventuale brand
  • erogatore h24 collegato al robot se esistente con tutte le protezioni possibili dal sole e freddo
  • palinsesti in vetrina
  • vetrina per tema
  • spazio stanze servizi aggiuntivi
  • bagni e ripostigli spogliatoi saletta per turni di notte
  • accoglienza e orientamento all’ingresso
  • esposizione titoli professionali e foto operatori di banco
  • scaffali anonimi quasi invisibili
  • possibilità di variare spazi e settori velocemente e senza spostamento ripiani e paretine category indipendente dallo scaffale e paretine led ad incastro
  • canali tecnici sopra scaffale se possibili
  • cassa automatica e esposizione sui banchi
  • progressivo di spesa e riservatezza del cliente
  • eliminacode dove necessario ma senza schermi (usare chiamata da interruzione radio) qui oltre all’accoglienza sarà necessaria l’anticipazione della lettura delle ricette per guadagnare tempo nell’erogazione delle ricette nelle ore di punta.
  • Banco mono operatore con seduta ribaltabile per clienti sofferenti o anziani ..paretine protezione voce e garanzia di riservatezza per il cliente
  • Retro-banco con pochi prodotti esposti, con eventuale cassa automatica in unica struttura con discese scatole provenienti dai nastri del robot  
  • Cassettiere tradizionali bene in vista
  • Cassettiere automatiche con gestione logistica degli scarichi in cui i codici prodotti vengono associati ai codici cassetti
  • Robot magazzinieri occorre trovargli spazio e dedicargli risorse importanti, attenzione alle discese ingombranti e ai nastri che fanno rumore
  • Impiantistica varia e controllo temperatura adattivi