29. lug, 2019

Scoprirsi sottomessa e la fantasia.

Quando la fortuna ci fa incontrare una sottomessa, ecco che si accende la nostra fantasia. Arrivano  gioco, curiosità dell’eccesso, del bizzarro, la sperimentazione, conoscenza, realizzazione e libertà di essere. Quando accade tutto questo, che spesso si manifesta improvviso, fulmineo,  ci si accende e si impazzisce di piacere davvero. L’uno è autore e destinatario del piacere dell’altro senza alcun limite. Come si arriva alla dominazione? Come per ogni legame, si inizia dalla simpatia, dall’accettazione e dal piacersi, poi ci si scopre gradualmente, ci si fonde, ma la fusione può prendere la mano. La corrispondenza nel desiderio può divenire coercizione, dominanza, seduzione, sottomissione e umiliazione. Si va quasi sempre oltre, dominazione, controllo, esposizione assoluta del corpo della sottomessa. Da qui iniziano gli ordini, vestiti così, spogliati, fai questo, fai quello, esponiti ecc. Sono situazioni imperiose e complesse. Cosa accade quando si eccede? Se il dominante non ha sufficiente energia psicofisica, non è in grado di assorbire le conseguenze del risentimento della sottomessa, non sopporta le frustrazioni che ne derivano, ecco che il rapporto potrebbe scadere nel sadismo becero, dove la forte umiliazione della sottomessa diventa energia per il dominante. Questa è la condizione peggiore a cui i protagonisti non dovrebbero mai arrivare.