Per la mia generazione, un nuovo umanesimo è troppo lontano.

Siamo tutti sul Web, essere in rete è utile e gradevole, Internet ci ha fatto sognare libertà infinite, ma quello che ci sta accadendo è terribile. A seguire quattro post, uno per ogni rubrica, su questo attualissimo argomento.

Saper vivere

21. Mar, 2019

Essere un User e il nuovo capitalismo.

Il capitalismo è entrato in una nuova era, per capirlo e contrastarlo, dobbiamo vederlo con occhi nuovi. In vent’anni esso si è rivoluzionato, è invadente e subdolo e noi non siamo attrezzati per contrastarlo. Ci sta modificando, si è appropriato della nostra individualità e ci porta a comportamenti che esso desidera, ci ha tolto il potere decisionale, ci ha tolto il libero arbitrio. La mia generazione ha vissuto questa trasformazione tra sconcerto e fatica di comprendere, ma se negli anni Settanta eravamo noi a decidere il 90% della nostra vita, oggi non siamo neanche al 10%. E’ morto il nostro inconscio, è morto il nostro desiderio che ci diversificava dagli altri, siamo diventati solo un User (utente)...

Pensieri rapidi

21. Mar, 2019

Essere solo un User e come è potuto accadere.

Il pericolo dei colossi del web è molto maggiore di quanto generalmente si pensi. Intercettando i dati personali, le nostre malattie, le nostre abitudini, i nostri vizi, i nostri sentimenti, ci modificano a nostra insaputa, uccidono la nostra singolarità. I capitalisti sono diventati imprenditori della manipolazione ed è questo il vero pericolo per le democrazie che è assai diverso da quello che temiamo normalmente proveniente dalla politica. Questo cambiamento è stato così rapido che oggi ancora non abbiamo strumenti per affrontarlo. Non ha nessuna continuità con il passato...

I nostri tempi

21. Mar, 2019

Essere un User, come combattere questo capitalismo.

Essere solo degli utenti, vuol dire che non ci considerano nemmeno “lavoratori” e questo di per se è già un’offesa. Siamo degli “umani viventi” e quindi, per questo capitalismo siamo solo prodotti, merce. Io vendo a te un miliardo di tuoi probabili clienti e tu vendi a me due miliardi di altri miei probabili clienti, è questa la cosiddetta “pubblicità mirata”. Io intercetto idee e comportamenti di un gruppo di individui su cui tu “politico” puoi costruire una kermesse elettorale mirata e di sicuro successo...

Il cattivo cristiano

21. Mar, 2019

Essere un User, l’indispensabilità della rete e come i nostri gusti e piaceri sono finiti nel cesso.

Internet è diventato essenziale per la vita sociale, ed è anche saturo di commercio e il commercio è soggetto al capitalismo speculativo. La vita come l’abbiamo conosciuta noi della mia generazione non esiste più, siamo passati dalla amatissima riservatezza alle pubbliche emozioni sui media e oggi ai sentimenti rubati, manipolati e usati per generare profitto. Non ha importanza se si tratta delle nostre malattie, del nostro frigorifero, del nostro voto, delle nostre relazioni, del nostro abbigliamento, delle nostre tendenze sessuali, delle nostre frequentazioni, delle nostre letture, quello che è successo è la perdita della nostra “sovranità”, non siamo più noi a controllare le nostre vite, ce le servono confezionate in un vassoio pieno di cose che non desideriamo che non ci appartengono, ma facili da trovare, ci vengono proposte comode, e migliori di altre...