Pensieri rapidi

22. Apr, 2018

Groviglio quotidiano la gelosia carceriera.

La gelosia ti svuota dentro. L'idea che l'essere amato possa fare con altri quello che fa con te, ti mette al muro, ti piega le gambe, ti toglie il sonno, ti distrugge il fegato, ti annoda i pensieri. La gelosia avvelena l'intelligenza, con domande, sospetti, con paure. La gelosia mortifica la dignità con appostamenti, con lamentele, con tranelli, con messaggi inutili e infantili...

I nostri tempi

22. Apr, 2018

L'economia sociale di mercato, e gli accordi che hanno disfatto l''Europa.

Ricordiamo come il nazismo e il fascismo affossarono la democrazia ma non il capitalismo. Dopo il conflitto, tutti condivisero che la democrazia fu sacrificata sull’ara del dio capitalismo e i fautori del liberismo disciplinato prevalsero sulla democrazia economica, perché ai tempi della guerra fredda si doveva essere anticomunisti. I liberisti denigrarono così a fondo la democrazia economica, che gli imposero un nome più adatto <Economia sociale di mercato>. L’appellativo <sociale> fu coniato con l’intento di trarre in inganno, infatti si poteva pensare inteso come <istituzione sociale> (un’ammissione di stato sociale vero e proprio), oppure come <prestazioni sociali> fornendo l'idea di essere ammesse, ma non un vero diritto nell’equilibrio tra forza lavoro e impresa. Questa ambiguità ha fatto emergere due posizioni in opposizione, posizioni che si sono scarsamente confrontate, una pro stato sociale...

Saper vivere

18. Apr, 2018

Groviglio quotidiano, la vera morale.

Il grande insegnamento di Michel Foucault: <<questa è l'unica morale che riconosco: rifiuto, curiosità, innovazione.>> Il rifiuto di accettare per buone le cose che ci vengono propinate. La curiosità come voglia di conoscenza profonda. L'innovazione, ovvero, pensare e fare emergere cose mai concepite o immaginate prima. Questa di Foucault è un etica irriverente, audace e affascinante. Oggi abbiamo un estremo bisogno del pensiero irriverente, diverso, originale e creativo. Anche se non produce nulla per il mercato. L’artista, lo scienziato hanno sempre un pensiero irriverente, è il loro mestiere avere pensieri diversi, creare conflitti di idee, vivere per confrontarsi e competere con il pensiero degli altri. Socrate aveva certamente un pensiero irriverente anche quando stimolava il giovane a riflettere, a cercare da solo la propria verità e, da buon maestro, rifiutava di essere lui a indicare un modo di pensare o di catalogare un argomento...

Il cattivo cristiano

17. Apr, 2018

L'orrido e l'incerta immagine dei volti sempre sorridenti.

Il dolore, la malattia, l'amore, la passione, il corpo, erano assolutamente <questione di casa>, di famiglia e di qualche amicizia importante. Ora un dolore lo si porta come spettacolo televisivo, insieme ai visi raggianti e smielati di uomini con incarichi pubblici, che hanno rubato e gli è andata anche bene, quindi ridono di coloro che li osservano e pagano. Il dolore immerso nella melassa compassionevole come colloquio quotidiano anche tra sconosciuti, dolore che si espone per strada, in ufficio, in chiesa, al cinema. Riservatezza è parola oramai scomparsa dal linguaggio e dai comportamenti. E' meglio, è peggio? non voglio giudicare, vista la mia lontananza dai media in genere, dalla Tv e dai giornali, ma presto lo sapremo e la conseguenza sarà: fare festa in un obitorio, fare il bagno in mille in una piscina, pedalare in tremila in palestra tra sudori e cattivi odori, giocare in chiesa, ci sarà anche: cordoglio pubblico, cordoglio dei colleghi, funerale per il cane, ecc. ecc...

Le frecce di cupido diventano sms.

Social e inflencers