Imparare la vita

28. Mag, 2017

L'insegnamento della storia in Europa, e l'integrazione possibile.

A seguire le considerazioni scritte in precedenza sulla comprensione, possiamo dire che l'insegnamento della storia, attualmente disintegratore per allievi provenienti da altri continenti, potrebbe rivelarsi <integratore> se diventa l'insegnamento della storia della formazione di un'Europa...

Pietra viva di MF

Vivere veloce

26. Mag, 2017

L'uomo investito da una tempesta di immagini false

Italo Calvino e la sua memorabile lezione sulla <<visibilità>>
L'uomo può essere considerato un animale visivo, in quanto il 50% dei suoi neuroni risponde direttamente o indirettamente alle immagini che cadono nella retina. Con esse arrivano molte...

I nostri tempi

24. Mag, 2017

Noi europei, <<nonostante>>

L'euro ci stressa. Chi ricorda più quando Prodi riuscì a restare Presidente del Consiglio perché l'Italia doveva entrare nell'euro, nessuno. L'Inghilterra si chiama fuori, la destra francese sale, Salvini sale, i pentastellati salgono. L'Europa un <<protettorato tedesco>>. Eppure l'euro...

Il cattivo italiano

22. Mag, 2017

Noi, studenti degli anni Settanta, e la rivoluzione

Non era affatto vero che volevamo la rivoluzione nel nome degli operai che morivano sul lavoro, o dei minatori che non uscivano più dalle miniere o per la libertà del Cile, pensavamo alla rivoluzione come scontro sociale nostro e solo per noi!!! Se credevamo o meno alla rivoluzione...

Saper vivere

20. Mag, 2017

La comprensione in seno alla scuola.

Nella scuola la crisi dell'insegnamento ha sotto la crisi globale della civiltà. La comprensione è assente, o meglio il suo insegnamento. Non abbiamo solo bisogno di comprendere, dobbiamo anche promuovere, come uno dei rimedi ai mali dell'educazione, innanzitutto un'etica della comprensione, sia negli insegnanti...

Vivere veloci

18. Mag, 2017

Dal pensiero divergente, irriverente ecco la creatività!!

A livello individuale si pensa che l'idea base della creatività sia il <<pensiero divergente>>. In generale, la maggior parte delle persone difronte a un problema tende a rispondere in maniera convergente, convenzionale, mentre il creativo può fornire una risposta inaspettata, talvolta isolata...

I nostri tempi

16. Mag, 2017

La sempiterna <<questione morale>>

La questione morale in Italia è al centro dal 1946 quando i "padri della patria" seduti in parlamento dovettero decidere sui riciclati fascisti che occupavano cariche pubbliche. Essi si mischiarono tra coloro che avevano combattuto il regime, come se invece di pagare crimini efferati, avessero maturato diritti intoccabili in un paese straziato che passava dalla Monarchia alla Repubblica e da una dittatura...

Il cattivo italiano

15. Mag, 2017

Gli anni Settanta tra tensione morale e voglia di partecipazione

Tutto finisce con la sconfitta di De Martino e la tragedia di via Caetani.
In quel periodo molto esuberante di idee, ci interrogavamo su problematiche e su possibili cambiamenti. Il fatto che le ideologie siano scomparse non è certamente cambiata la nostra situazione esistenziale, rimpiangiamo di quegli anni le cose che di cui oggi moltissimi...

Saper vivere

12. Mag, 2017

La comprensione tra umani e l'esempio del cinema.

Come il cinema ci fa scoprire umanità sconosciute.
Quando si vede un film ci proiettiamo nella psicologia dei personaggi e incontriamo la loro umanità. Ad esempio un gruppo di gangster lo percepiamo come un mondo estremamente ostile fatto di bruttissimi individui, ma se ricordiamo il Padrino di Coppola...

Vivere veloci

10. Mag, 2017

Pensiero rapido e creatività.

Non vi è alcun nesso tra quoziente intellettivo e creatività.
Qualcuno asseriva che <la creatività è una prostituta d'alto bordo, si concede solo quando vuole lei>. Quando la "signora" si concede sia ha l'intuizione, e poiché l'evento è veloce, come lo spuntare...

I nostri tempi

8. Mag, 2017

Macron stravince e con lui il bipolarismo alla francese.

Per un vero bipolarismo italiano manca ancora la destra.
Oggi, quando diciamo destra di cosa parliamo? Ricordiamo il MSI di Almirante contro il sistema centrato sulla Democrazia Cristiana, poi dopo la caduta del Muro di Berlino e l'ascesa di Fini nasce il partito dell'imprenditore brianzolo Berlusconi che attrae su Forza Italia Fini, Bossi ecc. La destra scompare...

Il cattivo italiano

6. Mag, 2017

Noi studenti in piazza con gli operai.

Questo era il nostro pensiero, un pensare collettivo, allargato, libero che faccio risalire ai primi degli anni Settanta. Già verso il 1977 si potevano cogliere segnali di cristallizzazione di quelle idee, mi viene facile pensare...

Saper vivere

4. Mag, 2017

Educare alla comprensione è riformare la mentalità.

L'educazione alla comprensione è importantissima a tutti i livelli di insegnamento e a tutte le età, in quanto lo sviluppo della comprensione richiede una riforma della mentalità. L'educazione alla comprensione, opera educativa principale è completamente assente...

Vivere veloci

2. Mag, 2017

Il consumismo sfrutta la plasticità del cervello, ci automatizza.

Il successo della società dei consumi ha determinato il passaggio dai metodi politici coercitivi a quelli della seduzione e persuasione. Il controllo dei mezzi di comunicazione è fondamentale. I messaggi commerciali alla tv...

I nostri tempi

30. Apr, 2017

La presenza del conflitto sociale tra le narcosi generali.

Eravamo abituati a vedere le piazze mobilitarsi contro il governo, opporsi alla chiusura di una fabbrica, ad accendere il conflitto in pubblico, visibile, aperto e collettivo. Per anni poi abbiamo visto spettacolarizzare ed estremizzare la protesta, con azioni dimostrative...

Il cattivo italiano

26. Apr, 2017

Le importanti istanze del Sessantotto e i comunisti d'Italia.

Il Sessantotto porta istanze interessanti, appassionanti, muove tutto il paese e il partito comunista cosa fa? Avrebbe dovuto dire "scremiamo", c'è troppa confusione tra questi, invece ecco che ha paura di sporcarsi il vestitino da "comunista proprietario" appena ritirato dal sarto...

Saper vivere

24. Apr, 2017

L'incomprensione è fonte di conflitti e i conflitti generano incomprensioni.

La comprensione umana chiede apertura verso l'altro, chiede empatia, simpatia. Vicino o lontano, essa riconosce l'altro nello stesso tempo come simile a sé e differente da sé. Simile per la sua umanità e differente per la sua singolarità personale e culturale. Il riconoscimento delle qualità umane...

Vivere veloci

23. Apr, 2017

La misurazione del tempo incombe giorno e notte.

Misurare il tempo è fobia pura. L'orologio o meglio, l'ora segnata sugli schermi dei cellulari è centrale nelle nostre vite. Pranziamo senza distrarsi dal tempo, facciamo attività fisica controllando i tempi, conversiamo senza "perdere" tempo. Uno sguardo al cellulare e...